Settimanale, anno 10 - n. 12
Mer, 18 Ottobre 2017

Recensioni >> Synusonde - Yug

Synusonde è un progetto musicale che nasce dall'incontro di due ispiratissimi artisti contemporanei. Paolo F. Bragaglia alle apparecchiature elettroniche e Matteo Ramon Arevalos al pianoforte. L'idea di fondo che unisce questi due musicisti sta nel tentativo di emozionare l'ascoltatore attraverso il racconto delle tensioni che vive il nostro tempo.
La melodia incontra l'avanguardia e la sperimentazione, le note del pianoforte scavano a fondo nei pensieri delle persone mentre campionamenti e suoni sintetici contestualizzano gli scenari.
Il duo
Bragaglia - Arevalos pubblicano Yug, esordio sotto il nome di Synusonde per Minus Habens Records. Il cd rappresenta un perfetto connubio tra due mondi che sembrano essere lontani, ma che sempre più si stanno avvicinando, proprio grazie allo studio e alla sensibilità di artisti che ricercano la contaminazione tra strumenti. Il tutto diventa sostanza organica, un fiume che corre e muta lungo il percorso, luci che cambiano a seconda della prospettiva.
Le atmosfere thriller e cupe scandiscono tutte le 12 tracce, mentre il calore delle minimali melodie danno luce agli scenari.
Degno di nota l'apporto di Bruno Perrault nel brano Motetus II con il suo Ondes Martenot, rarissimo strumento che risale agli anni '20 del secolo scorso, autentico antenato dei moderni sintetizzatori. Il musicista francese vanta collaborazioni con le più importanti orchestre e festival europei e con Johnny Greenwood dei Radiohead nella sua opera Smear con la London Sinfonietta
Il progetto grafico è invece opera dell'artista visivo/musicista Nicola Di Caprio, ed include la rielaborazione di alcune fotografie dello stesso Paolo F. Bragaglia. 


Claudio Donatelli     (06.02.11)