Settimanale, anno 11 - n. 39
Ven, 26 Aprile 2019

Recensioni >> The Music Lovers - Masculine feminine

Masculine Feminine è il nuovo album di The Music Lovers pubblicato in Europa da Sleeping Star. Il disco stupisce per molti buoni motivi sin dalla copertina che assolutamente non tradisce sui propositi del contenuto. Un'opera sincera e spontanea che parte da molto lontano.
Metà anni ottanta, il nostro protagonista si chiama Matthew Edwards, scrittore e musicista, il quale si aggira tra club e locali inglesi. Birmingham, Brixton, città in quei giorni note per il successo mondiale che riscuotevano le loro bands, lasciandosi dietro, nelle classifiche di vendita, i gruppi made in USA. 
Mister Edwards negli anni non perde la passione per la musica pop inglese di metà anni '80 e nel 2003 a San Farancisco, ironia della sorte, fonda i Music Lovers. Fin dal primo ep "Cheap Songs Tell the Truth" (2003) i Lovers si segnalano immediatamente per il loro sofisticato e romantico pop e presto diventano culto locale, confermato dai successivi album "The Music Lovers Guide for Young People" (2004) e "The Words We Say Before We Sleep" (2006).

In
Masculine Feminine il gruppo esegue composizioni di raffinato ed elegante pop che si ispira dichiaratamente alla tradizione inglese degli anni Ottanta, da Morrissey ai Prefab Sprout. La voce calda e sensuale di Edwards canta testi che calano l'ascoltatore in travolgenti storie d'amore, passeggiate notturne tra i bassifondi metropolitani. Amori finiti, disillusione per qualcosa che non è stato come si pensava, desiderio di emozionarsi ancora e ancora.  L'autore riesce con grande maestria a raccontare le proprie storie contornate da musiche che accennano ad atmosfere retrò e che lasciano spazio a sani personalismi e moderne letture.

Claudio Donatelli                (19.10.08)

The Music Lovers
Masculine feminine
Sleeping Star (2008)