Settimanale, anno 11 - n. 26
Lun, 21 Gennaio 2019

World in Music >> M.I.T - Meet In Town

Note in viaggio

M.I.T. MEET IN TOWN  11 | 04 | 2010

IL GRANDE FESTIVAL DELL'ELETTRONICA E DELLA SPERIMENTAZIONE CHE PER UN GIORNO INTERO INVADE IL PARCO DELLA MUSICA

SALE, FOYER, SPAZI ESPOSITIVI,
DAL POMERIGGIO A NOTTE INOLTRATA
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA, ROMA
Con: A Life Along The Borderline - A Tribute To Nico: John Cale and Band, Mercury Rev, Lisa Gerrard, Mark Lanegan, Laetitia Sadier, CocoRosie, My Brightest Diamond, Nick Franglen
Bugge Wesseltoft & Henrik Schwarz
Soap&Skin with ensemble
Wild Beasts
Warp Resonance: Plaid, Tim Exile, Hudson Mohawke
Metro Area
The Very Best
Daniele Baldelli
Murcof
Junior Boys
Dam Funk
Daedelus
Jimmy Edgar
Dorian Concept
Santasangre
Alessandra Celletti
Fulgeance
AD Bourke
Alan1
Sergio Ragalzi
Quiet Ensemble

Dopo tre anni di rassegna, M.I.T. - il progetto di Fondazione Musica Per Roma e Snob Production dedicato all'elettronica ed alla sperimentazione di nuovi suoni - diventa un grande festival. Sono già confermati tantissimi artisti della scena internazionale, che vanno a comporre una line up davvero ricca di generi e tendenze differenti. Uno dei maggiori eventi italiani in quest'ambito, che si svolgerà l'11 aprile 2010 in tutti gli spazi di Auditorium Parco della Musica di Roma, a partire dal pomeriggio sino a notte fonda. A rendere ancora più unico l'appuntamento dell'11 Aprile con M.I.T., sarà la presenza di un importante progetto speciale nella Sala Santa Cecilia dove, insieme ad una line-up d'eccellenza, il grande John Cale porterà omaggio alla cantante, modella e attrice Christa Päffgen, in arte Nico, scomparsa nel 1988. "A Life Along the Borderline: A Tribute to Nico" è l'omaggio con cui, l'11 ottobre 2008, proprio in coincidenza con quello che sarebbe stato il suo settantesimo compleanno, il musicista e produttore scozzese - membro originario dei Velvet Underground - ha fatto rivivere la bionda femme fatale al Royal Festival Hall di Londra, in un raffinato evento live pensato per le grandi sale da concerto. In Santa Cecilia, John Cale e la sua band ospiteranno sul palco numerosi artisti di fama internazionale, molti dei quali già incrociati nella sua lunga carriera, per reinterpretare le canzoni più celebri di della musa di Andy Warhol. Insieme a lui, tre voci femminili fra le più intense ed affascinanti del panorama internazionale: Lisa Gerrard - metà storica dei Dead Can Dance -, Laetitia Sadier, cantante di una delle più amate band di rock alternativo anni '90, gli Stereolab, e My Brightest Diamond, alla anagrafe Shara Worden, diamante indie-rock che ha formato la sua voce cristallina (anche) grazie agli studi di musica classica. E poi, uno dei cantautori americani che ha scritto pagine fondamentali della storia del rock a stelle e strisce degli ultimi 25 anni, Mark Lanegan, crooner maledetto amante del folk e dalla voce profonda, protagonista non solo di una carriera solista come songwriter, ma anche di band importanti quali Screaming Trees, Queens of the Stone Age, Soulsavers e Gutters Twins. Ospiti del progetto speciale anche i Mercury Rev, veri e propri maestri del pop psichedelico made in USA degli ultimi vent'anni, guidati dall'istrionico Jonathan Donahue e le sorelle Casady, meglio note come CocoRosie, amatissimo (e avvenente) duo di origine statunitense - ma con base parigina - che ha saputo conquistare il popolo indie con il suo freak-folk. E ancora, il britannico Nick Franglen, metà del duo elettronico di culto Lemon Jelly, nonché produttore di numerose band, dallo stesso Cale a Bjork passando per i Primal Scream. Tra gli artisti altri confermati, Bugge Wesseltoft & Henrik Schwarz presenteranno in Sala Sinopoli, per la prima volta in Italia dopo i live al Montreaux Jazz Festival ed alla Royal Festival Hall di Londra, il loro nuovo progetto dal vivo: innovativa e sorprendente fusione tra il groove profondo e colorato del veterano dell'elettronica tedesca, la classe e le improvvisazioni jazzy del pianista norvegese. Sempre in Sinopoli, spazio dedicato al pianoforte, si esibirà quindi Soap&Skin, nuova carismatica regina del panorama musicale internazionale, che per l'occasione proporrà un intenso live assieme ad un ensemble di archi. Uno spazio speciale sarà riservato, nella Sala Risonanze, all'ormai storica etichetta britannica Warp, che ha appena celebrato il ventennale della propria attività. Il focus Warp Resonance avrà come protagonisti la storica formazione dei Plaid, un imprevedibile maestro dell'elettronica come Tim Exile e il nuovo e folgorante talento Hudson Mohawke. Per la sezione dedicata al dancefloor, in Teatro Studio, si avvicenderanno sul palco la leggenda della disco Daniele Baldelli, i talenti del pop elettronico Junior Boys e gli attesissimi dj e producer newyorkesi Metro  Area. E ancora tante realtà della scena internazionale emerse in questi anni, a cominciare dai Wild Beasts, autori di Two Dancers, tra i più apprezzati album indie del 2009. Si prosegue con l'incrocio tra classica ed elettronica colta del messicano Murcof, poi Dam Funk, Daedelus, Jimmy Edgar, Dorian Concept, Fulgeance per la scena internazionale, ed artisti italiani come AD Bourke, Alan1 ed Alessandra Celletti, che, pur in ambiti del tutto differenti, hanno riscosso attenzione ed apprezzamenti anche a livello internazionale. E ancora le inquietanti opere d'arte contemporanea di Sergio Ragalzi e le sorprendenti istallazioni audiovisive di Quiet Ensemble.
In Sala Petrassi, Santasangre, tra le compagnie della scena teatrale italiana di ricerca che ha fatto più parlare di sé negli ultimi anni, proporrà il bellissimo SEIGRADI_concerto per voce e musiche sintetiche: un esperimento coreo-sonoro in cui si fondono fonti luminose, immagini olografiche e suoni campionati direttamente in scena. Tanti artisti e tanta creatività, progetti speciali e live inediti, che il pubblico potrà vivere spostandosi liberamente tra uno spazio e l'altro, scegliendo il suono e l'atmosfera che preferisce in quel momento, tra ambienti rock e dance, performance teatrali e così via... tutto in un giorno, l'11 aprile 2010.

APERTURA PORTE ORE 17.30
PROGRAMMA SPAZI:

Sala Santa Cecilia
H.22.00         A Life Along The Borderline - A Tribute To Nico:
John Cale and Band, Mercury Rev, Lisa Gerrard, Mark Lanegan, Laetitia Sadier, CocoRosie, My Brightest Diamond, Nick Franglen

Sala Sinopoli
H.19.00 - 20.00        Alessandra Celletti
H.21.30 - 22.30       Soap&Skin with ensemble
H.24.30 - 1.30         Bugge Wesseltoft & Henrik Schwarz

 Sala Petrassi
H.19.30          Santasangre

Teatro Studio
H20.00           Wild Beasts
H.23.30          The Very Best

Spazio Risonanze
Warp Resonance:
H.18.30          Plaid
H.21.00          Tim Exile
H.24.00          Hudson Mohawke

Foyer Santa Cecilia
H.20.30          Murcof - "The Versailles Session"
H.24.00          Jimmy Edgar

Foyer Sinopoli
H.19.00 Alan 1
H.20.30 Dam Funk
H.21.30 Junior Boys
H.22.30 Metro Area
H.24.00 Daniele Baldelli

Foyer Petrassi
H.19.30 - 20.30       AD Bourke
H.20.30 - 21.30       Fulgeance
H.21.30 - 22.30       Dorian Concept
H.22.30 - 24.00       Daedelus

Cavea

Istallazione di Sergio Ragalzi

Istallazioni audiovisive

Quiet Ensemble

BIGLIETTO UNICO
INGRESSO MIT: 30 EURO
INGRESSO MIT + SPETTACOLO SANTA CECILIA: 50 EURO
(Price cut with Parco della Musica Card. people till 26 years old, over 65, American Express, Feltrinelli, Carta per due, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, Cral convenzionati, Interclub)

UFFICIO STAMPA
Serena Cinquegrana  -  tel: 338.8957141 - e mail: info@snobproduction.it
Chiara Colli - tel: 06.58303059 - e mail: chiara@snobproduction.it

press@snobproduction.it

www.meetintown.com

www.snobproduction.it