Settimanale, anno 11 - n. 51
Ven, 19 Luglio 2019

SOund&Vision >> Naif Herin - The Place Summer250

Scatti d'autore per musica di qualità

Naif Herin - The Place Summer  (Roma)   
Testo e Foto: Fabrizio Caperchi   

E' una Naif Herin in versione totalmente acustica quella che si è presentata  sul palco del The Place Summer a Ponte Milvio in Roma.
La prima cosa che colpisce di lei è la simpatia e la sua umiltà, dote particolarmente apprezzata ultimamente.  Appena comincia a cantare,poi, inizia l'Arte con la a maiuscola, perchè si tratta di una vera Artista. 
Naif Hérin (vero nome Christine Hérin), è valdostana, classe 1981. Apprende da autodidatta la composizione musicale, l'uso della voce e di strumenti come il pianoforte, la chitarra, il basso e le tastiere elettroniche. Nel 2002 fonda, insieme a Simone Momo Riva, lo studio di registrazione musicale Tromba di Eustakio, destinato soprattutto alla autoproduzione dei suoi dischi, che distribuisce direttamente con il marchio TdEproductionZ.
Da allora numerosi premi in Festival e tante apparizioni televisive, tra tutte, quella che le ha dato maggior visibilità è senz'altro quella a
Taratatà, la più importante trasmissione musicale della TV francese, lei è l'unica donna italiana ad essersi esibita nella trasmissione; solo altri tre italiani vi hanno partecipato: Zucchero, Conte e Ramazzotti.
Il concerto a Roma è filato via tra canzoni proprie e vecchi successi arrangiati a suo piacimento, un po' di italiano, un po' di francese e tutti battono le mani per tenere il ritmo dei pezzi che ti entrano dentro e ti fanno sorridere per la loro caratteristica ironia, ti portano a riflettere senza annoiare mai.
Chapeau Naif et a bientot.